Storia & storie di Toscana, una terra da raccontare Rileggere la storia della Toscana con un linguaggio fresco e accattivante, un’impaginazione agile e gradevole senza venir meno al rigore scientifico della trattazione: è questo il dna del nuovo mensile “Storia & Storie di Toscana” lanciato da Edizioni Medicea Firenze nell’ottobre 2013. La direzione è stata affidata ad una grande firma del giornalismo fiorentino, Pierandrea Vanni, che si avvale di un’appassionata redazione composta in gran parte da giornalisti ex “La Nazione” profondi conoscitori della storia (e delle storie) della nostra regione come Fiorenzo Bucci, Sergio Di Battista, Pino Miglino, Alfredo Scanzani e Aldo Villani. Accolta fin da subito con giudizi molto positivi, la rivista è diffusa in edicola (il prezzo di copertina è di 3 euro) e tramite abbonamento e si è ritagliata subito un suo spazio in un panorama editoriale toscano in verità avaro di nuove proposte. “Non sarà facile raccontare la storia della Toscana. Lo faremo con un misto di umiltà e di professionalità ricercando temi che possano suscitare interesse e, al tempo stesso, portandoli all’attenzione dei lettori nella forma meno didattica possibile – scrive il direttore Pierandrea Vanni nell’editoriale del primo numero della rivista – perchè quello che preme è raccontare la storia, far rivivere pagine note e meno note, attingere alla cassapanca delle memorie che magari ogni famiglia conserva gelosamente”. Una dichiarazione d’intenti quella del direttore Vanni nel suo editoriale di presentazione che è stata poi declinata fin dai primi numeri della rivista con grande attenzione e puntualità.