Chi siamo – L’editoria

Edizioni Medicea Firenze è una casa editrice che opera da circa trent’anni nel panorama della saggistica e narrativa legate alla Toscana. La Casa Editrice, infatti, trae linfa vitale nelle ricche tradizioni della Toscana, dei suoi luoghi, dei suoi misteri e della sua storia, scoprendo e rendendo noto ai lettori nuovi aspetti della vita e... Leggi tutto >

Chi siamo – La comunicazione

Un’esperienza ventennale nel settore della comunicazione aziendale ed istituzionale al servizio di tutti. È questa la filosofia di fondo che anima questo ramo di attività di Edizioni Medicea Firenze, ovvero offrire i servizi di una grande agenzia di comunicazione a costi ultracompetitivi grazie alla professionalità... Leggi tutto >

Il presidente della Repubblica esprime apprezzamento per “L’ultima battaglia per la Divisione Acqui”

Copertina_Cefalonia_PER_LA_STAMPA_FRONTE
#diconodinoi  Il Presidente della Repubblica che aveva ricevuto il nostro libro “L’ultima battaglia per la Divisione Acqui” ha fatto pervenire tramite il consigliere del Quirinale per gli Affari Militari, gen. Roberto Corsini, “il suo apprezzamento per la ricostruzione storica, frutto di un attenta e minuziosa ricerca che approfondisce una delle più tragiche pagine che hanno segnato la storia nazionale all’indomani dell’Armistizio, ricercando altresì una memoria condivisa”.

Nella lettera indirizzata a Luigi Caroppo e Pierandrea Vanni – curatori del libro- viene poi sottolineato che “i feroci combattimenti a Cefalonia e nelle altre isole dell’Egeo, terminati con i barbari eccidi perpetrati dalle truppe naziste sono eventi che hanno tracciato indelebilmente la storia del nostro Paese”.

“Siamo grati al Presidente Mattarella – commentano i curatori – per il suo alto apprezzamento e per aver sottolineato l’aspetto fondamentale del libro: la ricerca di una memoria condivisa”.

Il libro ha recentemente ottenuto nell’ambito del Premio Firenze Europa – fuori concorso – il premio speciale Vittorio Mangani Cammilli con la motivazione “un libro per la memoria condivisa che ha saputo raccontare la storia con i valori del giornalismo: indipendenza, pluralità e documentazione

#buonalettura #cefalonia #divisioneacqui

Leave a Reply